Area Intermodale

La crescita dell’economia lombarda parte da Mortara

Il Terminal Intermodale, nell’ambito del Parco Logistico Integrato di Mortara, rappresenta una struttura unica in Lombardia con i suoi 110.000 m2 di superficie attrezzata con strumentazioni all’avanguardia che ottimizzano i tempi e le modalità per il passaggio ferro-gomma. Gestito attraverso la società controllata T.I.MO. s.r.l., il Terminal Intermodale ha una capacità di traffico potenziale pari a 150.000 UTI (unità intermodali) annui a regime, fino a 9 coppie di treni / giorno con gru a portale e ampiamento parco ferroviario.

 

Il Terminal è caratterizzato da:

  • linea di accesso con codifica re trasporto combinato P/C 45 (P/c 400 in TES, Trasporto Eccedente Sagoma), a breve P/C 80, e peso massimo assiale di 22,5 ton (D4L);
  • modulo di tre binari operativi rettilinei con una lunghezza di 650-700 m, secondo gli standard europei;
  • radice dei binari operativi elettrificata per permettere operazioni di immissione ed estrazione dei treni con locomotore elettrico;
  • fascio di presa/consegna con 4 binari elettrificati lunghi 650-700 m che rende possibile arrivi e partenze dei convogli direttamente dal Terminal con trazione elettrica;
  • predisposizione sottostruttura intermodale per gru a portale;
  • servizio deposito contenitori vuoti.

L’elettrificazione è il fattore strategico più rilevante del Terminal Intermodale, perché garantisce la possibilità di gestire direttamente arrivi e partenze di convogli con locomotore elettrico, riducendo così i tempi di manovra e rendendo il servizio ancora più efficiente e flessibile.